Contatti

A.I.C.E.V.  Associazione Italiana Collezionisti Etichette Vino
sito: www.aicevitalia.it
e-mail: aicevitalia@fastwebnet.it
             andarxetichette@fastwebnet.it
Siamo su Facebook
Presidente: Mantello Franco franco_mantello@libero.it

Segretario: De Battisti Giuseppe  giuseppedebattisti@virgilio.it 

Composizione del Consiglio Direttivo:
Ballabio Egidio
Chiesa Giuseppe
De Battisti Giuseppe segretario-tesoriere-redattore
Facchini Giovanna
Mantello Franco presidente
Prato Giacomo

SITI WEB DEI SOCI:

ANGELO MUSANTI -  www.etichetvin.com
L'arte delle antiche etichette - La collezione di antiche etichette
Mrs. DE CREMER (Belgio) - https://www.winelabelsworld.be
MUSEO ETICHETTE DI BAROLO (CN):
https://www.wimubarolo.it
Email: etichette@barolofundation.it
MUSEO ETICHETTE DI CUPRAMONTANA (AN):
http://museiingrotta.it
Email: daniela.gagliardini@gmail.com


ATTENZIONE!!
Per motivi di risevatezza si è deciso di non pubblicare l'elenco dei Soci.
 

Ogni anno si svolge l'Assemblea Generale dei Soci in una località sempre diversa. Nel 2023 si svolgerà ad ASTI nei giorni 26 e 27 maggio 2023

(premere sulle croci per vedere le etichette)

La nostra associazione è stata fondata a Bardolino il 27 ottobre del 1991 e primo presidente è stato eletto Luigi Carloni. Poi si sono succeduti in ordine cronologico: Gen. Ugo Colombo, Andrea Borghi, Paolo Clerici e l'attuale presidente Franco Mantello.

Created with Sketch.

Etichetta realizzata per la prima assemblea del 1991 a Bardolino (VR)



Created with Sketch.

Una delle 2 etichette realizzate per la XXXI^ assemblea del 2022 a Milano



Created with Sketch.

Una delle 2 etichette realizzate per  la XXXI^ assemblea del 2022 a Milano



Una delle due etichette stampate per la XXXI^ Assemblea dei soci svoltasi a Milano nei giorni 27/28/29/ maggio 2022 

LE SEDI DELLE ASSEMBLEE:
1991 BARDOLINO (VR) - 1992 LA MORRA (CN) - 1993 FRANCIACORTA (BS) - 1994 - LUCCA - 1995 CUPRAMONTANA (AN) - 1996 PADOVA - 1997 BOLOGNA - 1998 GENOVA - 1999 FIRENZE - 2000 CUPRAMONTANA (AN) - 2001 TRENTO - 2002 PAVIA - 2003 NAPOLI - 2004 ROMA - 2005 VITTORIO VENETO (TV) - 2006 TORINO - 2007 RAVENNA - 2008 VENEZIA - 2009 GENOVA - 2010 MONTEVARCHI (AR) - 2011 ASTI - 2012 BOLOGNA - 2013 CASARSA DELLA DELIZIA (PN) - 2014 TORINO - 2015 BERTINORO (FC) - 2016 TRENTO - 2017 MONTEVARCHI (AR) - 2018 BAROLO (CN) - 2019 PIACENZA - 2020 SOSPESA CAUSA COVID-19 (CORONA VIRUS) - 2021 SASSO MARCONI (BO) - 2022 MILANO - 2023 ASTI

Il socio ANDREA BORGHI propone
Il CARNEVALE nelle etichette di vino

Dopo le festività Natalizie, fra l’Epifania e la Quaresima ecco il periodo del Carnevale. 

L’ipotesi del termine Carnevale sembra derivare dal latino carnem levare, cioè dalla prescrizione ecclesiale, dell’astensione dalla carne a partire dal primo giorn di Quaresima. La figura di Carnevale o del Re Carnevale è fondamentalmente ambigua: Re Carnevale è allo stesso tempo il sovrano del futuro paese di cuccagna e il capro espiatorio per il mali dell’anno passato, con la sua morte finisce il momentaneo stato beato, ma si garantisce il benessere per l’anno che inizia. Il Carnevale è allora, specie nei suoi giorni finali una gioiosa festa che trova la sua massima espressione nelle maschere. La maschera ha avuto una sua espressione fin dalla remota antichità con le maschere della tragedia greca poi proseguita anche nella cultura romana ma essa l’ha avuta in ogni cultura e in ogni popolo ad iniziare da quelli aborigeni, agli indiani d’america, dalle civiltà dell’america latina ai cinesi e ai giapponesi fino ad arrivare al loro apice in Italia nel Settecento nel teatro Veneziano che ci tramanda ancora oggi i suoi personaggi più famosi: Pantalone, Arlecchino, Colombina, Brighella, Pulcinella ecc… Certo non poteva mancare questa rappresentazione anche nell’etichetta del vino, perché il vino è un elemento fondamentale della festa carnevalesca con le sue libagioni e i suoi brindisi. Nella ricerca fra le tante etichette ho trovato queste 4 bellissime etichette di un’azienda che però non sono riuscito ad identificare e chissà che questo articolo non possa svelare il mistero.  E poi invece tre etichette di altrettante aziende.

 

Una piccola rarità un’etichetta creata per un Ristorante il Dutòur Balanzòn dalle Cantine Gualandi di Bologna con la riproduzione sullo sfondo della città di Bologna della maschera bolognese del Dottor Balanzone

Arlecchino - Tenuta Cadè Piccola


Brighella - Tenuta Cadè Piccola

Colombina - Tenuta Cadè Piccola

Pierrot della Girlan Cantina Sociale di Cornaiano 

L'Arlecchino della produzione della Tenuta San Sebastiano di Gaz Noemi e De Alessi Roberto